Home / About Us / News / Come possiamo illuminare gli esterni rispettando la natura?

Come possiamo illuminare gli esterni rispettando la natura?

Jun 02, 2020

L'illuminazione esterna può fare miracoli.

 TL_1908_PP_PLRO_AGI_612629712.jpg

L'illuminazione esterna può fare miracoli.

GUARDA IL VIDEO

Può valorizzare gli spazi urbani dopo il tramonto, rendere le aree residenziali più sicure o guidare le persone all'interno dei parchi. Non dobbiamo tuttavia abusare dell'illuminazione esterna. I progettisti hanno la responsabilità di proteggere il cielo notturno e rendere minimo l'impatto sulle persone e sull'ambiente.

Un buon progetto illuminotecnico dovrebbe evitare la luce dispersa che potrebbe diventare intrusiva per le abitazioni e costituire elemento di disturbo. Ma non sono solo le persone ad essere influenzate dalla luce. Senza la dovuta attenzione, la luce esterna può disturbare il comportamento di uccelli, mammiferi, anfibi e insetti, compromettere la loro capacità negli spostamenti o renderli vulnerabili ai predatori.

Questi effetti non riguardano solo la quantità di luce emessa di notte, ma anche le proprietà di quella luce.

Quando la luce in esterno ha una temperatura colore fredda (ad es. bianco tendente al blu) può rischiarare troppo l'ambiente e precludere la vigilanza per pedoni, conducenti e ciclisti. Ma può anche essere più dirompente per le persone e l'ambiente, oltre a creare più inquinamento luminoso. Temperature colore più calde possono ridurre questo impatto negativo.

In che modo possono dunque i progettisti dell'illuminazione esterna bilanciare queste due priorità in modo responsabile? Una nuova tecnologia di miscelazione della luce creata da Thorn Lighting può aiutare.

NightTune è un sistema che regola automaticamente il livello di luce emessa da un apparecchio e la sua temperatura di colore, adattandosi all'ora esatta della notte e al livello del traffico.

Funziona miscelando la luce dei LED caldi e freddi. Dimmerando i due gruppi di LED separatamente, si possono ottenere temperature colore che vanno da 2200K a 3000K, a differenti livelli di luce.

Per vedere come NightTune lavora in pratica, immagina una notte con classiche condizioni meteoreologiche. La sera, quando c'è ancora un po' di traffico pedonale e stradale, NightTune fornisce una temperatura di colore moderata. Durante la notte quando le strade sono silenziose, il flusso luminoso dei LED freddi viene ridotto, in modo che anche la luce diventi meno intensa e più calda. Mentre la mattina si avvicina e torna il traffico nelle strade, il flusso dei LED freddi aumenta ancora una volta, per fornire una luce più intensa e più fredda che soddisfa le più elevate esigenze di sicurezza.

La versione indiretta del nuovo apparecchio testapalo Plurio di Thorn è il primo prodotto ad essere equipaggiato con NightTune. È una nuova grande integrazione agli strumenti progettuali dei lighting designer che stanno cercando di soddisfare le esigenze delle città moderne, rispettando anche coloro con cui condividiamo questi spazi, che siano persone o animali.

← Torna a Overview